L’ebreo venuto dalla nebbia – A. Mauri

“L’ebreo venuto dalla nebbia” è il secondo romanzo dello scrittore romano Andrea Mauri. Sarà presentato a Torino, dal Gruppo Artistico Culturale IL CIELO CAPOVOLTO in collaborazione con CaleidoScoppio,  il 22 aprile 2018 alle ore 18:30 presso Binaria Book (Gruppo Abele).

A dialogare con l’autore: Chiara Foà e Maria Alberti
Alle letture: Helen Esther Nevola di CaleidoScoppio

Ad un anno di distanza dall’uscita di «mickeymouse03», Andrea Mauri pubblica “L’ebreo venuto dalla nebbia”, edito per Scatole Parlanti (Alter Ego). Torna a Torino per presentarlo, nell’incontro del 22 aprile 2018 – ore: 18:30 organizzato dal Gruppo Artistico Culturale IL CIELO CAPOVOLTO, in collaborazione con CaleidoScoppio, e con il patrocinio della Città Metropolitana, Comune e Circoscrizione 3 di Torino, presso Binaria Book (Gruppo Abele) in via Sestriere 34.

Il romanzo è suddiviso in due storie di ghetti: la prima ambientata a Venezia e la seconda a Roma.

Nel primo racconto un giovane è protagonista di una sorta di viaggio indietro nel tempo nella Venezia del Cinquecento. Sarà iniziato alla conoscenza dei luoghi e della vita reale, al di là dell’intermediazione dei testi antichi, da un misterioso uomo che si materializza dalla nebbia, Mosè Conegliano.
Il secondo racconto, in forma teatrale, trae spunto da un diario scomparso e casualmente ritrovato nella bottega di un mercante del ghetto di Roma del Settecento. L’autrice, Anna Del Monte, combatte la stessa lotta delle donne che la seguiranno nei secoli a venire, non cede alle pressioni perché abbandoni la religione ebraica, si scontra con dignità contro le autorità ecclesiastiche. Una donna colta, non sprovveduta, che smentisce lo stereotipo degli ebrei rassegnati e vittime, isolati dentro al ghetto.


RIFERIMENTI